Anonymous Italia #OpBigBrother

Salve a tutti, questo comunicato è da parte di Anonymous Italia.

Oggi portiamo la vostra attenzione su un altro punto, il quale ha un impatto sulle nostre vite che nemmeno immaginiamo, e di cui sentiamo il dovere di parlarvi: privacy e sicurezza.

Il coinvolgimento di una evoluzione tecnologica modifica costantemente le nostre abitudini senza rendercene conto.

Case domotiche, elettrodomestici e altri apparecchi connessi ad internet, quindi connessi alla nostra quotidianità, ma c’è di peggio, qualcosa che viola la nostra privacy più di quanto pensiamo: le telecamere!

Crediamo che non tutti siano a conoscenza delle cose che stiamo per mostrarvi, un modo per farvi aprire gli occhi!

Esistono strumenti facilmente accessibili che permettono di accedere altrettanto facilmente a occhi molto privati, senza bisogno di qualsivoglia capacità tecnologica.

Non è una novità che la nostra privacy sia stata venduta, peraltro ad un prezzo irrisorio.

Molti dicono di non avere nulla da nascondere, ma qui non si tratta solo di nascondere, si tratta di dare accesso ai nostri sistemi, a chiunque. 

Non avete ancora compreso la gravità? 

Immaginate la centrale idroelettrica del vostro paese, l’antifurto di casa, immaginate i macchinari delle fabbriche! Non è abbastanza? Allora immaginate una famiglia che abbia installato una telecamera nella cameretta dei propri figli, che questa famiglia abbia lasciato le chiavi di accesso di default, ecco, ora noi possiamo avere accesso in modo molto semplice, possiamo osservare i loro figli giocare, possiamo osservarvi mentre dormite.

Ora capite che la posta in gioco è davvero alta?

La soluzione è tanto semplice quanto veloce, aggiornate sempre le vostre telecamere, diffidate da marche poco conosciute ed evitate di riutilizzare password comuni, non lasciate le password di default perchè facili da ricordare!

Ciò che vedete nel video allegato, è il lavoro molto semplice costato poco tempo e zero denaro, con cui abbiamo ottenuto accesso a migliaia di telecamere, pubbliche e private.

Se riusciamo a vedere noi, che siamo persone innocue, ciò che guardate in TV felicemente seduti sul vostro divano in salotto, o ciò che preparate per cena, quanti malintenzionati possono farlo?

E vi preghiamo di non prendere la cosa sotto gamba, non dite ‘eh ma tanto a me non capita, perchè con il Covid abbiamo sicuramente imparato che capita, e capita a tutti!

Noi siamo Anonymous. Noi siamo legione. Noi non perdoniamo. Noi non dimentichiamo. Aspettateci!

VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=jzZnfmPTTMw

2 Commenti

  1. Come per tutte le cose, occorre accendere il cervello. La maggior parte dei sistemi elettronici è ancora protetta con password di default, o ridicole (nome o cognome, nome dei figli, data di nascita…), vocaboli normali (nomi di persone, cose, paesi…). Ovvio che una cosa del genere predispone al più completo smutandamento.

Rispondi a Gius~ Annulla risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*